Passa ai contenuti principali

Post

LE OTTO MONTAGNE - Paolo Cognetti

Allora, forse, è vero il detto "chi legge un libro a Capodanno legge tutto l'anno"! Il 2 gennaio 2018, mi sono accomodata sul mio bel divano Ikea e tre ore e mezza dopo avevo già terminato il secondo libro dell'anno: Le otto montagne di Paolo Cognetti. E solo oggi mi sono decisa, mi sono seduta nella postazione del mio studio casalingo e ho iniziato a scrivere davvero questa recensione.

Per parlare di questo libro, secondo me, bisogna partire dalla biografia dell'autore - che accennerò brevemente.
Paolo nasce a Milano nel 1978, studia matematica all'università e letteratura americana da autodidatta. Ha vinto diversi premi come, ad esempio, il Premio Subway-Letteratura, il Premio Lo Straniero e il Premio Strega 2017 per Le otto montagne.
Due grandi passioni lo caratterizzano: la montagna e New York (se te la sei persa, puoi leggere la recensione che ho scritto a proposito dell'antologia New York Storiescliccando qui!)
Preso appunti? Ora torniamo un attimo …
Post recenti

TIPI NON COMUNI - Tom Hanks

Ogni anno, per fortuna, nella calza della Befana ricevo qualche cioccolatino e - soprattutto - cancelleria. Quest'anno, insieme a post it e taccuini a righe, nella calza c'era anche un libro. E un cappello ridicolo a con le orecchie e la faccia da orsacchiotto.
Per quanto riguarda i cappelli ridicoli, dovete sapere che sono gli unici cappelli che riesco ad indossare. Non riesco ad uscire di casa con cappelli seriosi o semplicemente normali. O hanno le orecchie e qualche musetto di animale stampato, oppure restano chiusi nel cassetto.
Ma questa è un'altra storia.

Oggi siamo qui per parlare del libro che ho trovato nella calza della Befana e quel libro è Tipi non comuni di Tom Hanks.

TRAMA:
La prima opera letteraria di un grande attore che dà conto della sua passione di collezionista. Diciassette racconti, diciassette storie di macchine per scrivere. Uno strumento desueto e affascinante che torna a dare valore alla parola soppesata, scelta, infine composta e impressa nella …

ON WRITING - Lezioni di scrittura creativa IOBOOK (Parte 1)

La mia prima esperienza con i corsi di scrittura risale a tanti anni fa, frequentavo ancora la facoltà di Lettere Moderne e Contemporanee e dovevo ancora discutere la mia prima tesi.

Poi mi sono laureata e mi sono buttata a capofitto nel mondo del lavoro. Ho iniziato la specialistica. Ho fatto tante cose, ma ho accantonato questa mia passione: la scrittura creativa.

Poi, come sapete bene, mi sono anche specializzata in Giornalismo e cultura editoriale a Parma e, ormai, ho deciso di riprendere in mano le mie passioni più grandi:

Letterando Con Marty, il mio piccolo spazio virtuale, nato nel lontano 2009Scrittura creativa. Il primo passo verso la riscoperta di questa pratica non poteva non partire da un corso pratico, che mi insegnasse le basi tecniche per poter operare con la mia fantasia. Ho cercato e ricercato corsi in tutta la Regione Marche, ma non è semplice dalle mie parti trovare prodotti di qualità. Alla fine, per fortuna, ci sono riuscita. 
Ho trovato questo corso organizzato …

HOW TO - Cos'è il Reportage narrativo, caratteristiche e metodologie

Questa rubrica riguarda tanti argomenti, ma risponde sempre alla stessa domanda: come? Ogni due settimane vedremo e impareremo insieme a fare tante cose: come si scrive un articolo di giornale; come posso imparare una lingua nuova senza impazzire; come si struttura una buona recensione; come posso scegliere il libro più adatto a me; come faccio a riconoscere un predicato verbale da un sostantivo e tanti altri come.
Se avete delle richieste particolari non dovete fare altro che commentare questo post o inviarmi una mail al nuovo indirizzo del blog: letterandoconmarty@gmail.com


L'argomento di oggi mi è stato suggerito da una delle mie ultime letture: Una cosa divertente che non farò mai più di David Foster Wallace. Si tratta di uno dei libri acquistati grazie ai buoni che ho ricevuto in occasione della mia Laurea Specialistica in Giornalismo e Cultura Editoriale (se ti sei perso il post sul mio bottino, clicca qui!)

Di cosa parliamo?
Oggi, vedremo insieme cos'è e come si scrive …

HOW TO - Come non acquistare libri e non soffrire di astinenza

Non è un quesito che trova facilmente una risposta, lo so io e lo sapete tutti.
L'annosa domanda affanna le nostre meningi: riuscirò a non comprare libri per 365 giorni? Riuscirò a resistere a offerte e promozioni e sconti on-line e off-line? E' possibile non comprare neanche un libro in un anno intero?
Se ci pensiamo bene una risposta c'è. E la risposta è sì. E' tutto possibilissimo e fattibilissimo. Secondo i dati statistici, gli studi e gli scienziati che decidono di perdere tempo studiando teorie su lettura, libri e editoria, esistono persone che non acquistano libri. Mai. Sembra impossibile, ma esistono persone che non acquistano libri. Giuro! Dunque, possiamo farcela.
Io me lo sono imposto. Dopo aver ricevuto scatoloni e scatoloni di libri - grazie a laurea in Giornalismo, Natale e feste varie - ho deciso, ad un certo punto, di scrivere la lista di tutti i libri acquistati e non letti presenti nella mia libreria. Quando l'anno si conclude arriva il momento d…

I GIOVANI, tre racconti - JD Salinger

La prima recensione del 2018 e oggi è il primo gennaio, hip hip urrà. Come dicevo sulla pagina Facebook del blog (se vuoi seguirla clicca qui!) tra i buoni propositi del 2018 c'è la costanza, che sarà la parola dell'anno. E che riguarderà soprattutto questa attività: scrivere e pubblicare articoli e recensioni su Letterando Con Marty. Oh. Yeah.

Dunque, quale modo migliore per inaugurare un anno che sarà sicuramente molto impegnativo se non pubblicando un articolo che racconta qualcosa a proposito del vecchio Salinger?

Ho scelto di inaugurare la programmazione con la recensione di questo ultimo volumetto pubblicato in Italia da Il Saggiatore, soprattutto per festeggiare la data di quello che sarebbe stato il 99° compleanno di uno dei miei scrittori preferiti in assoluto.
Di cosa si tratta? Vediamolo insieme:

TRAMA:
Tre racconti brevi, quasi perduti, scritti tra il 1940 e il 1944 da un Salinger poco più che ventenne.
Questi tre racconti brevi, quasi perduti, sono stati scritti tra…

HOW TO - Come superare il blocco del lettore

Ieri sera, mentre me ne stavo bella comoda sul divano a guardare Strager Things 2 su Netflix, ho ricevuto una mail interessante da parte di un lettore. Dico interessante perché mi ha dato lo spunto per questo post, che credo possa essere utile a molti.

L'argomento di oggi è: il blocco del lettore.

Di che si tratta?
Arriva un momento nella vita di in cui -magari dopo aver terminato la lettura di un libro molto coinvolgente e appassionante- il povero lettore (ed è capitato a tutti almeno una volta) si trova a non saper cosa leggere, dove leggere, quando leggere, perché leggere. Una crisi mistica, quasi, dalla quale non si vede alcuna via di uscita.
Ho terminato un libro e non trovo più la voglia di iniziarne un altro. Che devo fare a questo punto? Come posso risolvere l'incresciosa situazione?

Negli anni ho vissuto episodi di questo genere molte volte, soprattutto negli ultimi 3 anni, durante i quali mi sono dedicata a studio e lavoro perdendo di vista tutte le cose (e persone)…